Sabato 18 Mar 2017 - ore 10:30

Tre scenari per la crisi

Complesso dei SS. Marcellino e Festo

Largo San Marcellino 10, Napoli

Scarica il programma
Incontro inserito nel piano di formazione professionale dell'Ordine dei giornalisti della Campania (4 crediti)

La sconfitta referendaria è stata una brusca battuta d’arresto per Renzi, che in molti hanno interpretato come l’eclissi del renzismo, la fine di una stagione imperniata su una leadership forte e accentatrice, col paese che starebbe, invece, tornando ai vecchi schemi della Prima repubblica: elezioni proporzionali, governi di coalizione, maggioranze che si fanno – e disfanno – nelle segreterie dei partiti.

Ma può questo scenario reggere alle sfide del decisionismo globale e del populismo montante? E quale ruolo spetterebbe ai Cinquestelle e al loro deus ex machina digitale? E si può dare per scontato che Renzi non risorga dalle sue ceneri, e in quali vesti? Sono gli interrogativi affrontati da tre autorevoli analisti della vicenda politica italiana, con un taglio metodologico diverso, e lo sforzo comune di andare oltre il commento della cronaca. per provare a disegnare i trend futuri del nostro sistema politico.

Sono disponibili le SLIDE dell'intervento di NANDO PAGNONCELLI (Scenario politico Pagnoncelli marzo 2017)

SALUTI

Lucio d’Alessandro
Rettore dell’Università degli Studi Suor Orsola Benincasa
Ottavio Lucarelli
Presidente dell’Ordine dei Giornalisti della Campania
Gaetano Manfredi
Rettore dell'Università degli Studi di Napoli Federico II
Marco Salvatore
Il Sabato delle Idee

INTERVENGONO

Mauro Calise
Professore di Scienza Politica –Università degli Studi di Napoli Federico II
Marco Damilano
Vicedirettore -L’Espresso
Nando Pagnoncelli
Presidente Ipsos

Comunicati stampa

Il cinema DI e DA Napoli

Al Suor Orsola “Il Sabato delle Idee” per una riflessione sulle nuove opportunità di sviluppo economico attorno al grande successo del cinema napoletano

Il cinema come risorsa per lo sviluppo economico della città. È l’obiettivo della riflessione promossa da “Il Sabato delle Idee” attorno al “Cinema Di e Da Napoli” che sarà il tema del prossimo appuntamento del pensatoio fondato dallo scienziato Marco Salvatore che mette insieme alcune delle eccellenze accademiche, culturali e scientifiche della città di Napoli.

 L’appuntamento è fissato per sabato 18 Novembre alle ore 10 nella Sala degli Angeli dell’Università Suor Orsola Benincasa che con la Fondazione SDN ha dato il via nel 2009 alla rete di istituzioni che oggi sono unite ne “Il Sabato delle Idee”. Una scelta non causale quella del Suor Orsola per parlare del futuro e dei successi del cinema napoletano perché da due anni nella Torre della Comunicazione del Suor Orsola c’è la Scuola di Cinema e Televisione diretta dal produttore de “La grande bellezza” Nicola Giuliano, che sarà tra i grandi protagonisti dell’incontro del Sabato delle Idee promosso in collaborazione con AGIS Campania e proprio con il Master in Cinema e Televisione del Suor Orsola.

Ad aprire l’incontro, coordinato dal critico cinematografico Valerio Caprara, presidente del Consiglio di amministrazione della Film Commission della Regione Campania, ci saranno Lucio d’Alessandro, Rettore dell’Università Suor Orsola Benincasa, Gaetano Manfredi, Rettore dell’Università Federico II di Napoli e il fondatore de “Il Sabato delle Idee” Marco Salvatore.

Con Nicola Giuliano prenderanno parte alla discussione Rosita Marchese, membro della Commissione cinematografia del MIBACT, Luigi Grispello, presidente della Fondazione Campania dei Festival, Marina Marzotto, presidente dell’Associazione Giovani Produttori Cinematografici e Indipendenti, Rosanna Romano, direttore generale per la cultura e il turismo della Regione Campania, i produttori Angelo Curti e Luciano Stella, i registi Francesco Martinotti e Gianfranco Pannone, e i professori Ugo di Tullio, docente di Organizzazione e legislazione dello spettacolo cinematografico all’Università di Pisa e Bruno Zambardino, docente di Economia dello spettacolo all’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”.

“Il Sabato delle Idee – sottolinea Salvatore – si è posto tra i suoi obiettivi fondanti quello di esplorare le opportunità concrete aperte dalla cultura intesa come risorsa e questo incontro dedicato al cinema italiano, con attenzione particolare ai recenti successi, sul piano nazionale e internazionale, di quello che è stato definito il ‘cinema made in Napoli’, vuole provare ad individuare in particolare come si possano trasformare in occasioni di crescita culturale, socio-economica e lavorativa gli importanti interventi regionali legislativi a sostegno della produzione cinematografica e audiovisiva”.

Una vocazione alla produttività economica del cinema che è il tratto distintivo con cui è nata la Scuola di Cinema e Televisione del Suor Orsola dove, come evidenzia il Rettore d’Alessandro “la presenza di un Centro di Produzione cinematografica e televisiva e la creazione di una grande rete di sinergie con soggetti produttivi di rilievo nazionale e internazionale ha creato una vera e propria factory universitaria permanente di ideazione e di scrittura filmica e televisiva che in soli due anni ha portato ai nostri giovani migliori numerose occasioni di lavoro in importanti reti televisive nazionali (da Discovery Channel a Mediaset), in note produzioni televisive (da Forum a Le Iene) o in grandi produzioni cinematografiche come quella prevista per il nuovo film di Paolo Sorrentino”.

Slide intervento Nando Pagnoncelli

Comunichiamo che sono disponibili i video degli interventi e le slide del Presidente IPSOS Nando Pagnoncelli di Sabato 18 marzo “Tre Scenari per la crisi”.

Scenario politico Pagnoncelli marzo 2017

 

Gli scenari della crisi politica italiana

Dalla crisi dei partiti alla crisi della rappresentanza

Sabato 18 Marzo alle ore 10.30 presso il Complesso dei SS. Marcellino e Festo dell’Università degli Studi di Napoli Federico II ritorna al centro della discussione de “Il Sabato delle Idee” la riflessione sulla crisi politica e sull’informazione politica. Dopo l’apertura della nona edizione del pensatoio fondato dallo scienziato Marco Salvatore, che unisce alcune delle migliori eccellenze accademiche, culturali e scientifiche della città di Napoli, dedicata agli scenari della geopolitica internazionale ridisegnati dall’elezione di Donald Trump alla presidenza degli Stati Uniti stavolta il focus di approfondimento de “Il Sabato delle Idee” sarà su “Gli scenari della crisi politica italiana”.

Dalla sconfitta di Renzi al referendum alla crisi del Pd, dall’intervento della Consulta sulla legge elettorale alle proposte emergenti di nuovi sistemi elettorali basati sul proporzionale, dall’avanzata dei Cinquestelle sui new media alla riorganizzazione del centro destra, sono numerosi gli scenari ancora difficilmente decifrabili del quadro politico italiano. Ne discuteranno al Sabato delle Idee Mauro Calise, professore di Scienza Politica all’Università degli Studi di Napoli Federico II ed editorialista de “Il Mattino”, il vicedirettore de “L’Espresso”, Marco Damilano e il presidente di Ipsos, Nando Pagnoncelli. Il dibattito sarà introdotto da Gaetano Manfredi, Rettore dell’Università degli Studi di Napoli Federico II, Lucio d’Alessandro, Rettore dell’Università Suor Orsola Benincasa e da Marco Salvatore, fondatore de “Il Sabato delle Idee” e sarà coordinato da Ottavio Lucarelli, presidente dell’Ordine dei Giornalisti della Campania.

L’incontro è stato organizzato, infatti, da “Il Sabato delle Idee” in collaborazione proprio con l’Ordine dei Giornalisti della Campania, che lo ha inserito anche nel programma di formazione e aggiornamento professionale per i giornalisti. Una partnership che si rinnova dopo il successo del ciclo di incontri sulla Geopolitica.

“Così come abbiamo fatto in occasione della scelta referendaria – spiega Marco Salvatore, fondatore de “Il Sabato delle Idee” – in un momento così difficile e disorientante del quadro politico italiano ci è parso quasi doveroso promuovere, soprattutto in un contesto accademico di giovani che faticano giustamente ad appassionarsi alla partecipazione politica, una riflessione autorevole sugli scenari futuri del nostro Paese anche con prestigiosi interlocutori del mondo dell’informazione e della comunicazione politica”.

Photo Gallery

Video